Come aprire una tabaccheria

come aprire una tabaccheria

14 Nov Come aprire una tabaccheria

Alla luce dello stato economico attuale, aprire una tabaccheria può rappresentare un investimento dal ritorno quasi assicurato. Seppur anche tale settore stia vivendo l’alternanza di stagnazione e di ripresa, possedere un tabacchino assicura degli utili costanti.

Altro particolare da non trascurare è la presenza di un portafoglio clienti stabile che, vista l’offerta di prodotti in esclusiva, difficilmente tende a scemare.

Rilevare una tabaccheria avviata

Focalizzando l’attenzione sulla parte burocratica e fattiva, due sono le alternative che è possibile selezionare.

La prima alternativa consiste nel rilevare una attività già avviata. Se si sceglie di optare per questa ipotesi, si andranno ad evitare numerosi intoppi burocratici e si potrà godere di una clientela già pienamente creata.

D’altro canto, uno svantaggio potrebbe essere la spesa di ingresso, comunque sempre proporzionate alla mole di affari. 

Condizioni da rispettare per poter aprire una tabaccheria

Se, invece, si vuole partire da zero, è necessario seguire un iter differente. E’ opportuno premettere che non si può aprire una tabaccheria nella stessa zona in cui ve ne sia presente già una, tranne per il caso in cui vengano rispettate determinate distanze.

Quest’ultimo parametro viene calcolato tenendo conto della minor distanza percorribile a piedi tra una tabaccheria ed un’altra. Più nel dettaglio, le distanze ammontano a:

  • 250 metri per i comuni il cui numero di abitanti sia compreso tra 30.001 e 100.000;
  • 300 metri per comunità che non superano i 30.000 abitanti;
  • 200 metri nel caso di comuni con più di 300.000 abitanti;
  • per paesi fino a 10.000 abitanti è stato, convenzionalmente, stabilito un rapporto tra abitanti e tabaccherie di 1.500.

 

Inoltre, il via libera all’apertura di una nuova tabaccheria deve tener conto del ricavo netto riguardante i tre tabaccai più vicini, che equivale alla quarta parte della somma di questi.

Per i comuni la cui popolazione risulta inferiore ai 30.000 abitanti, le categorie privilegiate risultano essere: profughi con licenza analoga valida nei territori di origine, invalidi, vedove di guerra, mutilati, militari decorati.

A proposito infine delle città con più di 30.000 abitanti, viene organizzata un’asta alla quale può partecipare chiunque possegga un locale idoneo. 

L’iter burocratico per aprire una tabaccheria

Dopo aver ricercato la posizione, l’iter burocratico verso l’apertura della tua tabaccheria sarà il seguente:

  • Dovrai presentare e compilare in carta semplice un confacente modulo all’Agenzia del territorio competente;
  • A scadenza semestrale, l’Ufficio dell’Agenzia prenderà a carico tutte le richieste pervenute e progetta un piano provvisorio;
  • Nei venti giorni seguenti alla presentazione del piano, potrai prenderne visione prima che sia stilato quello definitivo. 

Redazione Partitaivaonline
info@commercialista24ore.com

Dalla redazione del portale partitaivaonline.com, formato da dottori commercialisti ed esperti nel settore fiscale

No Comments

Post A Comment

Share with your friends










Inviare