Art.17 comma 6 dpr 633/72: reverse charge

10 Ott Art.17 comma 6 dpr 633/72: reverse charge

L’Art.17 comma 6 dpr 633/72 si rivolge al campo dell’edilizia e mira ad amplificare l’applicazione del reverse charge, che verrà esteso anche ai servizi di riparazione, manutenzione, pulizia e completamento. Tale articolo è contenuto nella Legge di Stabilità 2015, al comma 629, introducendo importanti novità nel settore edile.

L’Art.17 comma 6 dpr 633/72 è entrato in vigore a partire dal gennaio del 2015, stabilendo che il reverse charge si amplierà anche a servizi diversi rispetto a quelli della sola costruzione. La disposizione vigente si applica quindi a tutte le prestazioni eseguite dalle imprese che operano nel campo edilizio svolgendo le attività di costruzione o di ristrutturazione d’immobili. Per questo si evince che il reverse charge, ovvero l’inversione contabile, si riferisca anche alle prestazioni sub derivati dei contratti d’opera e in relazione agli enti pubblici (solo se considerati alla pari di soggetti passivi)

Per via dell’Art.17 comma 6 dpr 633/72 l’obbligo di applicare il reverse charge nell’ambito edile è esteso alla demolizione di edifici, ai servizi di pulizia, al completamento di edifici e all’installazione d’impianti. L’individuazione di tutti questi servizi è relativa alla Circolare n.37/E/06 e riguarda i codici ATECO. Nonostante le modifiche effettuate, il reverse charge continua ad applicarsi anche nei casi in cui la prestazione sia riconducibile al settore delle costruzioni. I servizi di pulizia regolamenti dai codici ATECO, includono la pulizia degli edifici dopo la costruzione, la pulizia a vapore e quella generale e altre attività simili. Altresì sono previsti servizi di disinfestazione e di demolizione, dell’installazione d’impianti elettrici ed elettronici, o di quelli idraulici. L’Art.17 comma 6 dpr 633/72 tocca anche l’installazione di impianti di riscaldamento, dell’impianto di gas, depurazione per piscine.

Secondo le norme dell’Unione Europea il reverse charge si verifica in relazione ai beni immobili, come fabbricati o edifici, e sulle porzioni di suolo di proprietà. Le imprese accreditate a effettuare operazioni di demolizione hanno l’obbligo di fatturare con il reverse charge seguendo il codice ATECO 431100.

 

Redazione Partitaivaonline
info@commercialista24ore.com

Dalla redazione del portale partitaivaonline.com, formato da dottori commercialisti ed esperti nel settore fiscale

No Comments

Post A Comment

Share with your friends










Inviare
Share with your friends










Inviare